Accesso ai servizi

Martedì, 21 Giugno 2022

AZIONI DA PORRE IN ESSERE PER MITIGARE POSSIBILI SITUAZIONI DI CRISI IDROPOTABILE



AZIONI DA PORRE IN ESSERE PER MITIGARE POSSIBILI SITUAZIONI DI CRISI IDROPOTABILE


L’Ente di Governo d'Ambito n. 4 Cuneese per i Servizi Idrici (ATO/4 Cuneese), ha rappresentato a tutti i Comuni interessati ed ai Gestori competenti per territorio che la situazione climatica in atto, con il perdurare di una situazione di scarsità di precipitazioni significative, impone di avere la massima attenzione su ogni possibile azione di risparmio idrico.

Occorre porre in essere comportamenti atti a prevenire, per quanto possibile, situazioni di criticità di approvvigionamento idrico da parte dei Gestori del Servizio Idrico Integrato dell'ATO/4 Cuneese, in particolare nell'area montana e pedemontana.

Di seguito una tabella riportante le principali precauzioni da porre in essere, sugli usi dell'acqua potabile.

Tipologia di utilizzo


In assenza di
ordinanza sindacale per la limitazione all’uso dell’acqua per soli scopi igienico-sanitari


In presenza di
ordinanza sindacale per la limitazione all’uso dell’acqua per soli scopi igienico-sanitari


Irrigazione di orti e
giardini, Lavaggio di aree esterne private e autoveicoli privati

 


E’ fermamente
consigliato l’utilizzo di fonti alternative all’acquedotto (es pozzi, sorgenti,
ecc). In assenza di queste ultime è consentito un utilizzo dell’acquedotto in
misura molto limitata e comunque possibilmente tramite sistemi automatici in
orario compreso tra le 24 e le 6.


Non è consentito
l’utilizzo dell’acqua dell’acquedotto


Irrigazione di campi
sportivi


E’ fermamente
consigliato l’utilizzo di fonti alternative all’acquedotto (es pozzi, sorgenti,
bacini in gestione a consorzi irrigui e/o aziende agricole / ove esistenti
ecc). In assenza di questi ultimi è consentito un utilizzo dell’acquedotto in
misura molto limitata e comunque possibilmente tramite sistemi automatici in
orario compreso tra le 24 e le 6.


Non è consentito
l’utilizzo dell’acqua dell’acquedotto


Prelievo per
trattamenti alle

colture agricole

 


E’ fermamente
consigliato l’utilizzo di fonti alternative all’acquedotto (es pozzi,
sorgenti, bacini in gestione a consorzi irrigui e/o aziende agricole / ove
esistenti ecc). In assenza di questi ultimi è consentito un utilizzo
dell’acquedotto in misura molto limitata e comunque mediante l’impiego di
vasche di riserva in modo da poter assicurare una portata di prelievo molto
limitata (spillamento)


Riempimento di
piscine private


E’ fermamente
consigliato l’utilizzo di fonti alternative all’acquedotto (es pozzi, sorgenti,
ecc). I In assenza di queste ultime è consentito un utilizzo dell’acquedotto
in misura molto limitata e comunque possibilmente tramite sistemi automatici
in orario compreso tra le 24 e le 6.


Non è consentito
l’utilizzo dell’acqua dell’acquedotto.





Documenti allegati: